Sull’interruzione e sulla sospensione della prescrizione dell’azione penale.

Llobell, J.

Abstract: Il termine di prescrizione dell’azione penale previsto direttamente dal CIC (can. 1362 § 1) e dal CCEO (can. 1152 § 2) è piuttosto breve. Inoltre, la legge non definisce esattamente gli istituti dell’interruzione e della sospensione della prescrizione per effetto dell’avvio del procedimento penale, sia che esso si svolga in via giudiziale o amministrativa. Di conseguenza il “favor rei” porta a concludere, in pratica, che non si verifichi alcuna interruzione o sospensione della prescrizione prima della pronuncia del provvedimento giudiziale o amministrativo di condanna passato in giudicato (eseguibile). Questo stato di cose, oltre che sorprendente, sembra ingiusto poiché dei veri delitti possono facilmente rimanere impuniti a motivo della prescrizione, la quale infatti può maturare mentre è in corso il procedimento penale in prima o in seconda istanza. Una tale congiuntura, che va a danno del “bonum commune Ecclesiae”, può essere modificata solo dal legislatore, il quale potrebbe sia ampliare i termini di prescrizione dell’azione penale, sia stabilire con chiarezza i casi in cui la prescrizione si verifica e il modo di applicarla.

Parole chiave: Azione penale, prescrizione, interruzione, sospensione, favor rei. 

Abstract: The time limits for prescription of a penal action directly provided by the CIC (can. 1362 § 1) and the CCEO (can. 1152 § 2) are rather brief. Moreover, the law does not well define the institutes of the interruption and suspension of prescription of such an action upon beginning the judicial or administrative penal procedure. It follows that the favor rei leads to the conclusion that, in practice, there is no interruption or suspension of prescription apart from the condemnatory decision (judicial or administrative) that has become a res iudicata (or executable). Beyond being surprising, this situation seems unjust, since true delicts can easily remain unpunished because of prescription, which can occur while the process of first or second instance is pending. Such a situation, causing harm to the bonum commune Ecclesiae, can only be modified by the legislator, who could either extend the time limits for prescription of a penal action or clearly establish a rationale for and manner of applying the suspension of prescription.

Keywords: Penal Action. Prescription. Interruption. Suspension. Favor rei. “Innocent until proven guilty”. 

DOI
10.1400/218096