I simboli religiosi in Europa e negli Stati Uniti

Testa Bappenheim, S.

Abstract: L’argomento dei simboli religiosi nei luoghi pubblici ha fatto riesplodere grandi dibattiti sull’idea di laicità o neutralità dello Stato in vari Paesi. Nel corso degli anni, questa tematica ha portato ad accese discussioni legali, storiche e sociologiche. Alcuni Paesi occidentali, come la Germania, l’Italia, la Francia, gli Stati Uniti e l’Austria, fra gli altri, si sono interrogati sulla presenza di croci o di altri simboli religiosi in edifici pubblici. La soluzione a questa controversia varia da Stato a Stato, a seconda del li- vello di secolarizzazione. Daremo conto dell’evoluzione giudiziaria di quest’antica questione, sempre attuale.

Parole Chiavi: Simboli religiosi, neutralità dello Stato, laicità, Establishment Clause, laïcité française, deutsche Neutralität. 

Abstract: The subject of religious symbolism in the public places has laid emphasis on the great dispute on the idea of the State’s neutrality or laity in many Countries. During many years, it has been a cause of a big legal, historical and sociological controversy. Some western Countries, like Germany, Italy, French, United States and Austria, among many others, have disputed about the presence of a cross or others religious symbols in public Buildings. The solution of this dispute varies from State to State, conformably to the level of Secularism. We will expose the judicial evolution of this old but always present question.

Key words: Religious symbols, State’s neutrality, Establishment Clause, french laity, german neutrality. 

DOI
10.1400/238681