Lo statuto del fedele, cardine del sistema ecclesiale

Autori

  • M. Del Pozzo

DOI:

https://doi.org/10.19272/201908602009

Parole chiave:

statuto del fedele, diritti fondamentali, sistema canonico.

Abstract

Il contributo individua nello statuto del fedele il cardine del sistema ecclesiale e la radice (costituzionale) delle diverse branche scientifiche. I diritti dei fedeli forniscono un’impostazione apodittica e direttiva chiara a tutto l’ordinamento. Lo sforzo dell’analisi è prevalentemente epistemologico e concettuale. La ricostruzione si sofferma sulle tre modalità d’influsso dei diritti fondamentali nell’ordine ecclesiale : diretta (l’intrinseca spettanza dei beni salvifici), derivativa (l’assetto dell’organizzazione ecclesiastica, delle condizioni canoniche e della disciplina latina e orientale) e congiunta alle acquisizioni umane in riferimento ai c.d. beni strumentali (l’apparato normativo, l’attività amministrativa, il settore giudiziario e penale). La tesi prospettata è l’affermazione di un diritto per valori e per principi di matrice costituzionale.

Pubblicato

2019-12-15

Fascicolo

Sezione

Dottrina